lunedì 17 luglio 2017

11 agosto 1943

(...)
Una volta, nel cuore della notte,
una gatta randagia è entrata nella nostra baracca,
le abbiamo messo una cappelliera sul gabinetto 
e là ha avuto i suoi piccoli. 
Certe volte mi sento come un gatto randagio 
senza cappelliera.

(Etty Hillesum)

Nessun commento:

Posta un commento