lunedì 20 marzo 2017

Vivere è distruggersi

Vivere è distruggersi,
non tanto per una carenza,
ma per una sorta di pienezza pericolosa.
In Dostoevskij non sono gli omuncoli, vero, che si distruggono,
non sono i debolucci, gli anemici,
sono individui che esplodono,
che giungono al limite estremo di se stessi
e oltrepassano quel limite.


(Emil Cioran)

Nessun commento:

Posta un commento