lunedì 19 dicembre 2016

...ma di tanto in tanto verrà anche l'ordine

La vita è atroce; lo sappiamo.
Ma proprio perché aspetto tanto poco dalla condizione umana,
i periodi di felicità, i progressi parziali,
gli sforzi di ripresa e di continuità mi sembrano altrettanti prodigi
che compensano quasi la massa immensa dei mali,
degli insuccessi, dell'incuria e dell'errore.
Sopravverranno le catastrofi e le rovine; trionferà il caos,
ma di tanto in tanto verrà anche l'ordine.
La pace s'instaurerà di nuovo tra le guerre;
le parole umanità, libertà, giustizia ritroveranno qua e là il senso
che noi abbiamo tentato d'infondervi.
Non tutti i nostri libri periranno;
si restaureranno le nostre statue infrante; alcune cupole,
altri frontoni sorgeranno dai nostri frontoni, dalle nostre cupole;
vi saranno uomini che penseranno, lavoreranno e sentiranno come noi:
oso contare su questi continuatori che seguiranno,
a intervalli irregolari, lungo i secoli,
su questa immortalità intermittente.


(Marguerite Yourcenar; "Memorie di Adriano")

Nessun commento:

Posta un commento