sabato 10 settembre 2016

Seduto su una roccia. Ho atteso il giorno.

- 8 agosto 1966

Mi sono alzato verso le quattro del mattino
e ho passeggiato in riva al mare.
Seduto su una roccia. Ho atteso il giorno.
Quando la luce è spuntata, non è venuta dall'alto, ma dalle rocce intorno,
come se vi fosse nascosta e attendesse il mattino per apparire.
Questa trasfigurazione della materia, così bella, così irreale,
mi ha fatto dimenticare le amare riflessioni
con le quali esordisce ogni mia insonnia.


(Emil Cioran; "Taccuino di Talamanca")

Nessun commento:

Posta un commento