martedì 3 marzo 2015

Questa è la suprema funzione della saggezza

Se stai bene e pensi sia cosa degna
diventare un giorno padrone di te stesso,
ne sono felice:
per me sarà infatti una gloria,
se ti avrò tirato fuori da questa situazione burrascosa,
dove tu ondeggi senza speranza di uscirne.
(...)
Questa è la suprema funzione della saggezza
e il suo carattere distintivo:
mettere in armonia le parole con le opere,
far sì che in ogni circostanza l'uomo sia coerente e identico a se stesso.
"Chi sarà in grado di farlo?"
Pochi.
Alcuni, però, certamente.
Infatti è un'impresa difficile,
e non dico che il saggio procederà sempre con la stessa andatura,
ma per lo stesso cammino.
(...)
...e quando ti sarai avvicinato a questa meta
dopo una preparazione interiore di lunga data,
sarà anche qualcosa di piacevole:
vi si può cogliere, infatti, una componente,
senza la quale nulla è piacevole:
la serenità.


(Seneca; "Lettere a Lucilio")

Nessun commento:

Posta un commento