mercoledì 30 settembre 2015

Ogni forma di silenzio è essenziale

Fatto degno di nota:
non c’è silenzio frivolo, silenzio superficiale.
Ogni forma di silenzio è essenziale.
Quando lo si assapora,
si conosce automaticamente una sorta di supremazia,
una strana sovranità.
È possibile che ciò che si designa con interiorità
non sia nient’altro che un’attesa muta.
Perciò, non c’è "vita vera" o, semplicemente,
vita spirituale che non implichi la morte dell’immagine e della parola,
la distruzione - nel più profondo dell’essere -
di questo mondo e di tutti i mondi.
L’esperienza mistica, al suo limite estremo,
si identifica con la beatitudine
di un supremo rifiuto.


(Emil Cioran)

Nessun commento:

Posta un commento