sabato 15 novembre 2014

Continuo a esistere quaggiù

Ho di nuovo smesso di fumare.
La notte scorsa mi sono svegliato
con un tale odio per il tabacco che,
quando mi sono alzato,
ho distrutto l'ultimo pacchetto di sigarette che avevo,
il bocchino e tutto il piccolo arsenale
della più grottesca intossicazione che esista.
Inutile cercare di togliersi un'abitudine con la volontà;
si smette solo quando si arriva al punto di saturazione,
alla nausea e all'esasperazione.
Si trionfa solo di ciò che si odia, dopo averlo amato.
...
Continuo a esistere quaggiù
perché il mio orrore del mondo è insufficiente
e non del tutto sincero.


(Emil Cioran)

Nessun commento:

Posta un commento