lunedì 20 gennaio 2014

Bisogni differenti

Il padre e il professore erano tutt'e due scontenti di Sereza,
e infatti il ragazzo studiava male.
Ma non si poteva dire che fosse poco intelligente.
Al contrario, era più intelligente di tutti quei ragazzi
che il professore gli portava ad esempio.
Ma non poteva imparare quel che gl'insegnavano
perché nella sua anima c'erano bisogni differenti
da quelli che supponevano i suoi maestri.
Aveva nove anni, era ancora un bambino,
ma conosceva la sua anima
e la proteggeva come la palpebra protegge l'occhio,
e non vi lasciava entrare nessuno che non avesse la chiave dell'amore.
I maestri si lamentavano che non volesse studiare,
ma la sua anima era assetata di sapere.
E imparava da Kapitonyc, dalla bambinaia, da Nadenka, da Vasilij,
e non dai maestri.


(Lev Tolstoj; "Anna Karenina")

Nessun commento:

Posta un commento