venerdì 29 novembre 2013

Tanto da colmare l’universo

Assente,
il tuo volto si dilata
tanto da colmare l’universo.
Passi allo stato fluido, quello dei fantasmi.
Presente, si condensa;
e raggiungi la concentrazione dei metalli più pesanti,
l’iridio, il mercurio.
Mi fa morire quel peso
cadendomi sul cuore.


(Marguerite Yourcenar)

1 commento: