martedì 2 agosto 2011

20 gennaio 1958, Lunedì

Un mese dopo l'altro, la freddezza sempre maggiore.
Nessuno sguardo ha incrociato il mio.
Ho preso una tazza di caffè nella sala affollata,
tra facce più estranee che a settembre.
Sola.
Bruciante di Solitudine.


(Sylvia Plath; Diari)

Nessun commento:

Posta un commento